Area Abbonati
LoginPassword


Norme editoriali

 

La Rivista pubblica contributi originali, in lingua italiana e inglese, nelle sue sezioni:

a) rassegne;
b) articoli originali;
c) casi clinici;
d) comunicazioni brevi.

Rassegne. Sono considerate per la pubblicazione rassegne su temi specifici purché abbiano le caratteristiche della completezza, siano centrate su argomenti di attualità e apportino un contributo nuovo e originale alla conoscenza dell’argomento. Non devono tassativamente superare le 60.000 battute, spazi inclusi.

Articoli originali. Vengono pubblicati articoli di carattere clinico e/o sperimentale attinenti a soggetti di interesse psichiatrico. Non vengono pubblicati studi che non siano conformi ai requisiti metodologici, clinico-sperimentali e statistici accettati dalle riviste internazionali del settore. La presentazione dei dati degli articoli originali dovrà essere conforme alla metodologia di esposizione accettata nelle riviste di psichiatria a diffusione internazionale (es.: Archives of General Psychiatry, American Journal of Psychiatry, British Journal of Psychiatry e analoghi). Gli articoli originali non devono tassativamente superare le 40.000 battute, spazi inclusi. Tabelle e figure dovranno essere ridotte all’essenziale al fine di rendere comprensibile il testo.

Casi clinici. La Rivista pubblica articoli sotto forma di casi singoli (di lunghezza non superiore alle 20.000 battute, spazi inclusi) caratterizzati dall’originalità, dall’interesse clinico e dalla novità scientifica.

Norme bibliografiche

A ogni voce bibliografica riportata al termine del lavoro dovrà corrispondere un riferimento numerico nel testo.
Es.: «Sono state messe in evidenza, nella depressione endogena, modificazioni del ritmo circadiano del cortisolo (1-4) e mancata risposta al test di soppressione al desametasone (5,6)».
Le voci bibliografiche vengono riportate alla fine dell’articolo nel loro ordine progressivo di citazione nel testo, a prescindere dall’ordine alfabetico.

Per quanto riguarda gli articoli pubblicati in riviste, la relativa voce bibliografica deve essere riportata nel modo seguente:
1) Cognome dell’Autore e iniziale del nome senza punto. Nel caso di più Autori, fino a sei vanno riportati tutti i cognomi e le iniziali del nome di ciascuno; dal settimo vengono citati tre autori e la dicitura et al.;
2) titolo dell’articolo;
3) titolo della rivista, abbreviato secondo lo stile dell’Index Medicus;
4) nell’ordine, anno di pubblicazione, numero del volume, pagina iniziale e pagina finale. Es.: Ricci S, Fuso A, Ippoliti F, Businaro R. Stress-induced cytokines and neuronal dysfunction in Alzheimer’s disease. J Alzheimers Dis 2012; 28: 11-24.

Per quanto riguarda la citazione di libri, la relativa voce bibliografica deve essere così riportata:
1) Cognome dell’Autore e iniziale del nome. Nel caso di più Autori, fino a sei riportare cognome e iniziale del nome di ciascuno; dal settimo vengono citati tre autori e la dicitura et al. Se il libro è costituito dal contributo di più capitoli di autori diversi, indicare, tra parentesi (a cura di) o (ed/eds);
2) titolo del libro;
3) città, casa editrice, anno. Es.: Cloninger CR. Feeling good: the science of well-being. New York: Oxford University Press 2004.

Per quanto riguarda la citazione di capitoli in libri, occorre indicare nel seguente ordine:
1) cognome e iniziale del nome dell’Autore o degli Autori del capitolo citato;
2) titolo del capitolo;
3 ) cognome e iniziale del nome dell’Autore o degli Autori che hanno curato il volume, seguiti dalla dicitura (a cura di) o (ed/eds) tra parentesi;
4) titolo del libro;
5) città, casa editrice, anno. Es.: Searle J. The Self. In: Searle J (ed). Mind: a brief introduction. New York: Oxford University Press 2004.

Figure, grafici e tabelle

Devono essere numerati in ordine progressivo con numeri arabi, indicando nel testo, fra parentesi tonde, la loro collocazione.

Riassunti

Per ogni articolo l’Autore deve allegare un riassunto in italiano, di lunghezza non superiore alle 2000 battute, spazi inclusi, diviso in 4 sezioni: scopo, metodi, risultati, discussione e conclusione e relativa traduzione inglese, comprensivo della traduzione del titolo del lavoro e delle parole chiave in italiano e in inglese. Gli Autori sono tenuti a verificare la correttezza delle parti in lingua inglese.

Manoscritti

Ogni lavoro deve riportare i nomi degli Autori per esteso, l’Istituto di appartenenza e l’indirizzo completo di un Autore di riferimento per la corrispondenza. I lavori inviati per la pubblicazione devono essere spediti alla Redazione della rivista, preferibilmente utilizzando la posta elettronica o la sezione dedicata all’invio degli articoli sul sito.

Recapiti dell’Editore:
Il Pensiero Scientifico Editore, via San Giovanni Valdarno, 8 - 00138, Roma
E-mail: ml.rossi@pensiero.it
tel. 06.86282335; fax: 06.86282250

È possibile richiedere alla Redazione, a pagamento, la stampa dell’estratto del proprio articolo.
I manoscritti non pubblicati non si restituiscono.

Unitamente all’invio del lavoro, è richiesta una lettera che assicuri che lo scritto è inedito in tutte le sue parti, che confermi la cessione alla Casa Editrice della proprietà letteraria dell’articolo e che dichiari l’assenza di conflitti di interesse.
La pubblicazione è subordinata al giudizio della Direzione, nonché alla valutazione esterna di referee identificati a seconda dell’area di pertinenza del lavoro, e a quello dell’Editore, per quanto attiene l’appropriatezza formale della stesura. Essa deve rispondere alle norme della rivista, come specificato nelle raccomandazioni sopra descritte.

La Redazione si riserva il diritto di apportare, se necessario, modifiche al testo dei lavori e ai relativi riassunti, variazioni che essa ritenga opportune e riduzione del numero di figure e tabelle.

Oneri per la pubblicazione

L’Editore richiede agli Autori un contributo alle spese di: revisione scientifica e di peer review, di cura editoriale, di stampa e diffusione, di pubblicazione online dell’articolo sul sito www.rivistadipsichiatria.it (free full-text), dei rapporti con Medline/PubMed per la normalizzazione dei file e tracking dei click-through. Tale “Author Fee” (450 euro entro le 8 pp di stampa + 22% di IVA; 550 euro fra le 9 e le 16 pp di stampa + 22% di IVA) è da corrispondere solo ad avvenuta accettazione dell’articolo e al momento dell’invio, da parte della Redazione, della prima bozza all’autore, quindi in prossimità della pubblicazione.